Linee guida IFLA dei servizi bibliotecari per ragazzi

LINEE GUIDA PER I SERVIZI BIBLIOTECARI PER RAGAZZI

PREFAZIONE

La comunità globale e le esigenze dell’era informatica hanno riconfigurato la biblioteconomia e l’uso delle tecnologie al fine di riconoscere e migliorare la rivoluzione economica, culturale e informativa del mondo odierno.

Le Linee guida in forma schematica sono state redatte dai membri dello Standing Committee della Library for Children and Young Adult Section come uno strumento di attuazione a disposizione delle biblioteche di ogni grandezza e possibilità economica.

Queste Linee guida completano le pubblicazioni IFLA:

Il Manifesto IFLA/Unesco sulle Biblioteche pubbliche;

Il servizio bibliotecario pubblico: linee guida IFLA/Unesco per lo sviluppo e le Raccomandazioni per servizi bibliotecari per giovani adulti.

INTRODUZIONE

I servizi bibliotecari per ragazzi non sono mai stati così importanti per i bambini, i ragazzi e le loro famiglie come lo sono oggi. L’accesso alla conoscenza e alle ricchezze multiculturali del mondo, l’alfabetizzazione e la formazione permanente sono diventati la priorità della nostra società.

Una biblioteca per ragazzi di qualità fornisce ai bambini e ai ragazzi le capacità di alfabetizzazione e di apprendimento lungo l’arco dell’intera vita, mettendoli in grado di partecipare e di contribuire alla vita della comunità.

Deve rispondere con costanza ai crescenti cambiamenti della società e soddisfare i bisogni di informazione, cultura e divertimento di ciascun ragazzo.

Tutti i bambini dovrebbero familiarizzare con la biblioteca locale e acquisire le competenze che consentano loro di orientarsi in generale nelle biblioteche.

SCOPO

Lo scopo delle linee guida è aiutare le biblioteche pubbliche nei diversi paesi del mondo a realizzare servizi di alta qualità per i bambini e i ragazzi.

DESTINATARI

I destinatari delle linee guida sono i bibliotecari nell’esercizio della professione, gli amministratori

e i responsabili della gestione delle biblioteche, gli studenti e i docenti dei corsi di formazione in biblioteconomia e scienza dell’informazione.

SEZIONE 1

LA MISSIONE

“Attraverso un’ampia scelta di materiali e di attività, le biblioteche pubbliche offrono ai bambini l’opportunità di provare il piacere della lettura e il gusto di scoprire nuove cose e di conoscere le opere dell’immaginazione. Si dovrebbero aiutare i bambini e i loro genitori a fare il miglior uso possibile di una biblioteca e a sviluppare le loro capacità di utilizzo dei mezzi di comunicazione a stampa ed elettronici.

Le biblioteche pubbliche sono particolarmente responsabili di favorire i processi di apprendimento della lettura e di promuovere i libri e gli altri materiali per bambini. La biblioteca deve organizzare eventi speciali per bambini, come la narrazione di storie e altre attività collegate ai suoi servizi e alle sue risorse.

I bambini dovrebbero essere incoraggiati ad andare in biblioteca sin dai primi anni di vita perché in questo modo è più probabile che continueranno ad utilizzarla in futuro. Nei paesi multilingui i libri e gli audiovisivi per bambini dovrebbero essere disponibili nella loro lingua materna”.

Il servizio bibliotecario pubblico: linee guida IFLA/Unesco per lo sviluppo, 2001.

Ed.italiana, Roma: AIB, 2002, p. 41.

SEZIONE 2

SODDISFARE I BISOGNI DEI BAMBINI

La Convenzione sui diritti dell’infanzia delle Nazioni Unite sottolinea il diritto di ogni bambino allo sviluppo di tutte le sue potenzialità, il diritto all’accesso gratuito e libero all’informazione, ai materiali e ai programmi, sulla base di eguali condizioni di accesso per tutti, indipendentemente da:

  • età
  • razza
  • sesso
  • provenienze religiose, nazionali, culturali
  • lingua
  • condizioni sociali o
  • capacità e abilità personali.

Crescere è per i bambini e i ragazzi un’attività che si svolge nella comunità locale, e non in quella globale, anche se è influenzata da questioni globali.

I DESTINATARI

La biblioteca per ragazzi accoglie diverse categorie, sia che si tratti di singoli individui che di gruppi:

  • neonati e bambini nella primissima infanzia
  • bambini in età prescolare
  • ragazzi in età scolare fino a 13 anni
  • gruppi con bisogni particolari
  • genitori e altri familiari
  • chi si prende cura dei bambini e dei ragazzi
  • altri adulti che lavorano con i bambini e i ragazzi, i libri e i mezzi di comunicazione.

GLI OBIETTIVI

  • Facilitare il diritto di tutti i bambini e i ragazzi a:

­ ♦ Informazione
­ ♦ alfabetizzazione funzionale, visiva, digitale e multimediale
­ ♦ sviluppo culturale
­ ♦ sviluppo dell’attitudine alla lettura
­ ♦ formazione continua
­ ♦ programmi creativi nel tempo libero

  • Fornire ai bambini e ai ragazzi libero accesso a ogni risorsa e mezzo di comunicazione
  • Fornire ai bambini e ai ragazzi, a chi si prende cura di loro e ai genitori varie attività
  • Facilitare l’inserimento della famiglia nella comunità
  • Rafforzare i bambini e i ragazzi e sostenere la loro libertà e sicurezza
  • Incoraggiare i bambini e i ragazzi a diventare persone fiduciose e competenti
  • Lottare per un mondo senza guerre.

I FINANZIAMENTI

I bambini e i ragazzi costituiscono un “investimento” di grande valore. Le biblioteche per ragazzi devono avere una dotazione di fondi per il mantenimento ed il miglioramento della qualità dei materiali e dei servizi offerti al pubblico.

Le dotazioni di fondi ordinari possono essere integrate con risorse finanziarie esterne, provenienti da:

  • contributi statali (per programmi speciali e nuove iniziative)
  • organizzazioni culturali (per presentazioni musicali, di danza, teatrali, artistiche, storiche, etniche)
  • editori (per visite da parte di autori o illustratori o per altre opportunità)
  • sponsorizzazioni (aziende locali e organizzazioni di volontariato per sostenere attività specifiche)
  • agenzie non governative
  • sottoscrizioni.

I MATERIALI

Le biblioteche per ragazzi dovrebbero comprendere una varietà di materiali adatti allo sviluppo in tutti i formati, inclusi i materiali a stampa (libri, periodici, fumetti, opuscoli), multimediali (compact disk, DVD, cassette), giocattoli, giochi didattici, computer, software e collegamenti informatici.

I CRITERI DI SELEZIONE

Nella costruzione delle raccolte e dei servizi i bibliotecari dovrebbero scegliere materiali che siano:

  • di alta qualità
  • adatti alle varie fasce di età
  • attuali e accurati
  • rappresentativi di valori e opinioni diverse
  • rappresentativi della cultura della comunità locale
  • un’introduzione alla comunità globale.

GLI SPAZI

Nella biblioteca i bambini e i ragazzi devono trovare a tutte le età un luogo aperto, invitante, attraente, stimolante e accogliente.

In linea di principio, un servizio per ragazzi richiede una propria area nella biblioteca, che deve essere facilmente riconoscibile (per esempio, con arredi speciali, decorazioni e colori) e distinta dalle altre aree della biblioteca.

Le biblioteche offrono uno spazio pubblico in cui i bambini e i ragazzi possono incontrarsi o incontrare altri ragazzi nel cyber-spazio.

I SERVIZI

I servizi per bambini e ragazzi dovrebbero essere considerati importanti come quelli per adulti e trattati allo stesso modo.

Le biblioteche per ragazzi dovrebbero soddisfare i bisogni informativi, culturali e ricreativi dei bambini e dei ragazzi della comunità locale attraverso:

  • il prestito di materiali diversi
  • l’offerta di servizi di informazione e di aiuto alla consultazione
  • l’aiuto ai bambini e ai ragazzi nella scelta dei materiali
  • il coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi nella selezione dei materiali e nello sviluppo dei servizi della biblioteca
  • l’offerta di formazione nell’uso competente della biblioteca e dell’informazione
  • lo svolgimento di attività motivanti (promozione della lettura)
  • programmi creativi e narrazioni di storie
  • programmi educativi per le famiglie e coloro che si prendono cura dei bambini e dei ragazzi
  • programmi di consulenza e di formazione per chi si prende cura dei bambini e dei ragazzi, per educatori della scuola dell’infanzia, per insegnanti e bibliotecari
  • cooperazione e supporto alle organizzazioni e istituzioni della comunità.

IL LAVORO IN RETE

È importante e vantaggioso lavorare in rete con altre organizzazioni e istituzioni della comunità locale.

  • L’esame dei bisogni informativi e culturali della comunità e l’impegno a coniugare quei bisogni con le risorse bibliotecarie assicurano che le istituzioni locali non competano, ma collaborino a favore dei bambini e dei ragazzi.
  • Le scuole sono partner importanti. La biblioteca scolastica fornisce il sostegno al processo educativo, mentre la biblioteca dei ragazzi si occupa dell’educazione personale e della lettura nel tempo libero.
  • I centri sanitari, i centri di ricovero e di accoglienza diurni, gli asili e altri istituti simili sono luoghi che rappresentano partner necessari e graditi, specialmente nelle attività di promozione della lettura per bambini e ragazzi, genitori e operatori professionali.

LA PUBBLICITÀ

Per le biblioteche dei ragazzi è della massima importanza avere un’immagine pubblica positiva, poiché la competizione per catturare il tempo e l’attenzione dei bambini e dei ragazzi aumenta.

La lettura e l’alfabetizzazione sono competenze necessarie ai fini della comunicazione e il loro valore deve essere costantemente sostenuto.

RISORSE UMANE

Biblioteche per ragazzi efficaci e gestite con professionalità richiedono bibliotecari per ragazzi formati e motivati.

Le abilità auspicabili includono:

  • Entusiasmo
  • forti abilità comunicative, relazionali, nel lavoro di gruppo e nella soluzione dei problemi
  • l’abilità di lavorare in rete e di cooperare
  • la capacità di prendere iniziative, essere flessibili e aperti ai cambiamenti
  • la capacità di analizzare i bisogni degli utenti, di pianificare, gestire e valutare servizi e programmi
  • il desiderio di apprendere nuove competenze e di svilupparle professionalmente.

I bibliotecari per ragazzi hanno inoltre bisogno di conoscere e comprendere:

  • la psicologia e lo sviluppo fisico dei bambini e dei ragazzi
  • le teorie sullo sviluppo della lettura e la promozione della lettura
  • il panorama artistico e culturale
  • la letteratura per ragazzi nei libri e negli altri mezzi d’informazione.

LA GESTIONE E LA VALUTAZIONE

È importante che coloro che gestiscono i servizi per ragazzi partecipino al processo di pianificazione della biblioteca nel suo insieme, per assicurare il necessario sostegno ai servizi per ragazzi nel quadro degli obiettivi complessivi e dei piani a lungo termine della biblioteca.

Informazioni attendibili sul rendimento costituiscono uno strumento necessario per la valutazione e il miglioramento. Per esempio:

  • raccolta di statistiche su risorse, personale, servizi, circolazione, attività ecc., per fornire dati utili alla pianificazione, per dare prova di responsabilità e prendere decisioni gestionali basate sulle informazioni
  • misurazione del rendimento del personale sulla base di competenze standardizzate.

SEZIONE 3

CERCHIAMO IL TUO CONTRIBUTO!

  • Lo Standing Committee della Libraries for Children and Young Adult Section vuole la tua collaborazione
  • Per favore, unisciti alla Sezione e invia i tuoi esempi di buone pratiche perché possano essere inseriti nelle pagine web dell’IFLA dedicate alla Sezione
  • Per favore invia l’informazione per la pubblicazione alla Responsabile dello Standing Committee <ivanka.stricevic@knjizmed.htnet.hr> o alla Coordinatrice dell’informazione <lailin@nlb.gov.sg> e anche alla Commissione Nazionale Biblioteche Ragazzi dell’Associazione Italiana Biblioteche <cnbr@aib.it>

Comments are closed.